Come fare per vincere la crisi in hotel

Sarà un articolo molto sostanzioso, mettetevi comodi. Sono passati cinque anni da quando ho iniziato a parlare di Revenue Control.

Centinaia di ore di formazione sull’argomento, moltissime strutture visitate: hotel, agriturismo, ristoranti, società impegnate in differenti rami come quello medico, manifatturiero e del design, hanno beneficiato di questo nuovo metodo.
Molti dei Direttori, Gestori e Proprietari di queste aziende, dopo un periodo di consulenza, hanno deciso di utilizzare questa metodologia organizzativa per ottenere il massimo risultato dalla loro struttura.

Ma tante sono ancora le realtà aziendali che ne avrebbero bisogno.

È importante comprendere che in un mondo in continua evoluzione, le imprese non possono più permettersi di essere statiche. Il Revenue Control è il metodo adatto per tutte quelle realtà che decidono di affrontare i nuovi Mercati in modo dinamico.

COSA DEVE FARE UN MANAGER OGGI

Durante i miei corsi, quando spiego come gestire un’azienda e come diventare un manager competente e di successo, percepisco grande interesse e plauso per i temi trattati, ma allo stesso tempo noto una scarsa conoscenza degli stessi argomenti in ambito prettamente operativo. Pochi infatti conoscono a fondo quali siano davvero le competenze per essere efficaci e per svolgere i propri compiti al meglio, all’interno dell’azienda. Il Manager decide la strategia aziendale, è capace di prendere le giuste decisioni con capacità razionale e non emotiva, si occupa della formazione dei Capi Servizio e dei subalterni, definisce le linee guida di comportamento, dà il suo benestare in caso di assunzioni e licenziamenti, si occupa delle analisi economiche e di andamento, utilizza il potere di delega, è lui stesso oggetto di formazione ed aggiornamenti professionali. Queste sono solo alcune delle responsabilità assegnate al Manager, colui il quale tiene il timone, in grado di dirigere la sua organizzazione verso il successo, o l’insuccesso.

UN GRUPPO DI LAVORO UNITO, VINCE

Quante volte sentiamo dire che solo un gruppo coeso vince e che i leader devono essere i primi a sporcarsi le mani e a indicare la strada? Sovente negli ultimi tempi. Quante volte abbiamo visto questo tipo di organizzazione? A rischio di apparire impopolare o ipercritico, la mia risposta è che raramente ho conosciuto organizzazioni che rispecchiano tale pensiero. Ma quali sono gli aspetti che un buon Manager o i Poteri decisionali devono assolutamente prendere in considerazione per traghettare la loro azienda verso un porto di sicuro trionfo?

IL METODO REVENUE CONTROL

Il Revenue Control è una consulenza mirata e strategica al management della strttura, mirato in primis a focalizzare la “mission”, lavorare per obiettivi, occuparsi dei risultati applicando per tempo i dovuti correttivi. Altro compito imprescindibile è quello di supporto nella formazione di una squadra di professionisti, capaci di analisi economica e perfettamente in linea con le strategie e le politiche aziendali scelte. L’obiettivo del metodo Revenue Control è di rendere autonome le imprese nel reperimento dei dati, creando loro una “coscienza aziendale” in grado di rendere snelli ed efficienti i processi, il tutto volto al contenimento dei costi in funzione dei ricavi. Chi ha scelto la consulenza Revenue Control ha scoperto che con semplici indicazioni, chiare e definite, si riescono ad ottenere risultati mai sperati prima. Essere un buon Manager per la propria azienda oggi significa saper gestire sia i processi che le “persone”, non il “personale”. La riuscita di un’organizzazione dipende da una corretta analisi economica e dalla corretta gestione delle risorse; mentre la prima può essere insegnata o delegata, occuparsi delle persone e l’aspetto più difficile da gestire. Si può decidere di non occuparsene, ma questo comporterà prima o dopo, scarsi livelli di performance, insoddisfazione generale e, di conseguenza, perdite economiche. Al fine di rendere pratico quanto scritto fino ad ora, riporto brevemente uno degli esempi che andremo ad approfondire durante il nostro incontro: l’applicazione del Revenue Control in fase iniziale all’interno di una organizzazione ed alcuni degli ostacoli che normalmente incontriamo. Sì perché l’applicazione di nuove metodologie di lavoro quasi mai viene vista di buon occhio all’inizio, i cambiamenti spaventano, ne siamo consapevoli.

FACCIAMO UN ESEMPIO

Indicheremo la struttura con un nome di fantasia: Hotel X All’Hotel X in prima analisi ci interfacciamo con il reparto amministrativo, chiedendo un bilancio e le suddivisioni per centro di costo. Il primo ostacolo da parte degli addetti, è che questa nuova figura esterna porterà loro un maggiore carico di lavoro; di solito riusciamo ad ottenere dopo un po’ il bilancio, quasi mai la suddivisione per centro, e proprio da lì inizia il nostro lavoro per l’azienda. Negli incontri successivi, il reparto amministrativo comprenderà le potenzialità di questo cambio di rotta, nessun aumento del carico di lavoro ma un valido aiuto nel reperimento di dati e di organizzazione del lavoro di tutti i reparti; organizzazione spesso farraginosa o addirittura inesistente. Nell’hotel X è presente anche un ristorante: una buona media di coperti, ma alti costi di gestione. Abbiamo sempre il piacere di incontrare figure altamente specializzate, ma la loro accoglienza nei nostri confronti è spesso densa di attriti e diffidenze; pochi hanno una visione manageriale del loro reparto, o meglio ancora, dei reparti a loro strettamente connessi. Consideriamo un tesoro le “eccellenze on the Job” ma abbiamo il dovere di trasformarli in Capi Servizio attenti ai costi ed efficienti in termini economici. Analizzare il food cost, l’incidenza dei costi/ricavi, ipotizzare un restyling della struttura, studiare menù in chiave Revenue, formare il personale da semplici camerieri a venditori d’eccellenza, sono solo alcuni dei passi che porteranno visibili miglioramenti di questa area. Continuiamo il percorso: Reception, Piani, Spa, Congress Department (l’Hotel X è una struttura grande e complessa!), impegnandoci ad ascoltare gli addetti, per poterne captare le aree di forza e quelle di debolezza. In molti reparti troveremo inizialmente riluttanza all’ascolto, scarsa considerazione e atteggiamenti ostili, ma nostro primo impegno è lasciare che gli addetti ci conoscano e che possano velocemente comprendere i benefici che possiamo apportare al loro lavoro, inteso come Team, inteso come Brand, inteso come “coscienza aziendale”. Le resistenze iniziali sono esse stesse il primo gradino della scala del cambiamento. Il Revenue Control è la soluzione per gestire al meglio la vostra azienda: ad ognuno il suo compito, tutti insieme per il risultato!
Related Posts